Galleria

Oggi aperto fino alle 21:00

Ipermercato

Oggi aperto fino alle 21:00

Area ristorazione

Oggi aperto fino alle 21:00
Scopri tutti gli orari >>
<< Torna all'elenco

Halloween: 5 curiosità su questa festa

lifestyle

Manca poco alla festa più oscura dell’anno: Halloween!

Un tempo di umili origini e tra le feste pagane più misteriose, è oggi una delle festività più celebrate al mondo. Scopriamo insieme le 5 principali curiosità che riguardano la notte del 31 ottobre.

 

  • Da dove deriva il nome?

Partiamo dall’etimologia del nome: Halloween non è nient’altro che la forma contratta di “All Hallows’ Eve” ovvero la vigilia di Ognissanti.  

  • Da cosa nasce l’usanza di travestirsi?

I travestimenti di Halloween provengono da un’usanza tramandata dai Celti: durante la celebrazione della fine della stagione del raccolto (chiamata “Samhain”), i confini tra il mondo dei vivi e dei morti cedevano permettendo così agli spiriti di infestare i viventi. Proprio per scacciare questi spiriti, i Celti si travestivano con costumi spaventosi fatti di pelli di animali! 

  • Da dove proviene Dolcetto o scherzetto (“trick or treat” in inglese)?

E’ la formula di rito con cui si presentano i bambini bussando alla porta dei vicini, chiedendo dolci e caramelle. Quest’usanza si rifà alla pratica medievale dell’elemosina: il giorno di Ognissanti i mendicanti andavano di porta in porta, ricevendo cibo in cambio di preghiere per i cari defunti.

  • Che cos’è la Samhainofobia?

A proposito di Samhain, sapevi che esiste una vera e propria fobia legata alla festa di Halloween? Se la sola idea di festeggiare Halloween ti spaventa, è possibile che soffri di Samhainofobia, una vera e propria fobia diagnosticata clinicamente come la classica aracnofobia, la paura dei ragni.

  • Perché la zucca è il simbolo di Halloween?

La zucca intagliata rappresenta l’icona fondamentale della festa di Halloween ed è ispirata dalla leggenda di Jack-o’-lantern.

Secondo la storia, Jack era un fabbro irlandese che, dopo aver ingannato il diavolo, venne condannato a vagare nell’oscurità con un tizzone ardente che mise all’interno di una rapa intagliata per illuminare la strada. 

 

Ti aspettiamo negozi di Porte di Torino per il tuo shopping da brividi! 

Gli altri trends